Programmi

Con AI LAB Microsoft promuove la diffusione responsabile dell’AI generativa



Con oltre 200 progetti di AI generativa avviati in soli 3 mesi, il programma di Microsoft Italia ha già coinvolto 111 aziende, offrendo percorsi di formazione personalizzati e accesso alle ultime tecnologie

di Redazione

Pubblicato il 16 Gen 2024


L’intelligenza artificiale generativa, secondo uno studio IDC messo a punto insieme a Microsoft su un campione di 100 aziende italiane, offre un ROI di 3,14 dollari per ogni dollaro investito. Le aziende italiane vedono i primi segnali di crescita 14 mesi dopo l’inizio dell’integrazione dell’AI. Il 72% ha completato con successo l’implementazione di soluzioni AI, mentre il 53% indica un periodo di 3-6 mesi per l’integrazione effettiva nei processi aziendali.

E se è vero che l’AI generativa è in grado di amplificare il lavoro di persone e aziende e liberare il nostro tempo da attività di routine, offrendo più spazio all’ingegno umano e alla creatività, è altrettanto chiara la necessità di guidare le imprese e le persone affinché possano trarre il maggior beneficio da questa nuova tecnologia, comprenderne il potere trasformativo e le opportunità, mantenendo alta l’attenzione sugli aspetti etici e sullo sviluppo responsabile.

In questa direzione, attraverso il programma AI L.A.B. (Learn – Adopt – Benefit) e al nutrito ecosistema di partner, Microsoft Italia ha già raggiunto 111 aziende e avviato oltre 200 progetti di AI generativa, mettendo a disposizione delle imprese l’accesso a tecnologia e percorsi di formazione personalizzata per sfruttarne tutte le potenzialità. “Siamo di fronte a un’occasione senza precedenti, a un cambio di paradigma come non si era mai visto prima e vogliamo aiutare l’Italia a crescere con il digitale” ha commentato Vincenzo Esposito, Amministratore Delegato di Microsoft Italia.

Per ulteriori dettagli, rimandiamo all’articolo su ESG360

Nuove iniziative nell’ambito del programma AI L.A.B. nel segno della formazione e dell’open innovation

AI L.A.B. è l’iniziativa lanciata lo scorso settembre da Microsoft e sviluppata in collaborazione con l’ecosistema dei partner, con l’obiettivo di promuovere le opportunità dell’intelligenza artificiale generativa per le aziende pubbliche e private, le PMI, i professionisti e gli studenti e contribuire alla crescita sostenibile dell’Italia attraverso nuovi scenari di innovazione digitale. A soli 3 mesi dal lancio, AI L.A.B si arricchisce di nuovi partner e iniziative, ampliando ulteriormente la sua portata.

WHITEPAPER
Ripensare il performance management. Quali nuovi approcci possibili? Scopri l’app Feedback4You!
Work performance management
Recruiting

A partire da gennaio 2024, AI LAB si estende grazie all’avvio di Ital.IA L.A.B., un programma di formazione sull’AI generativa sviluppato con il contributo di Fondazione Mondo Digitale, che si prefigge di raggiungere oltre 8000 persone tra studenti, lavoratori e persone in cerca di occupazione. Il progetto si traduce nella creazione di 20 hub su tutto il territorio italiano ma con particolare concentrazione nel Sud Italia e nelle periferie delle grandi città, dove i partecipanti potranno seguire percorsi di formazione personalizzati e gratuiti sulle opportunità e i benefici dell’AI generativa.

Parallelamente, arriva l’annuncio di AI L.A.B. for Digital Entrepreneurs, un programma pensato espressamente per le PMI e le startup che hanno già avviato percorsi di innovazione e che vogliono acquisire un ulteriore vantaggio competitivo grazie alle nuove tecnologie e soprattutto, al potere trasformativo portato dall’AI generativa. Insieme a partner strategici come Cerved, ELITE, LinkedIn e SACE e con Gruppo Poste Italiane quale License Solution Provider e Cloud Solution Provider, Microsoft Italia mette a disposizione tecnologia e servizi, formazione e competenze per una crescita sostenibile, accompagnando attraverso offerte e programmi congiunti aziende e startup in un processo volto a migliorare produttività, resilienza e sostenibilità, promuovendo un impatto positivo per l’economia e la società.

Altri partner a fianco delle imprese per accelerare l’implementazione dell’AI generativa

Questi due pillar si aggiungono ai tre già esistenti – AI L.A.B. per le Imprese, AI L.A.B. per i Professionisti e AI L.A.B. per gli Studenti – che al momento hanno raggiunto un totale di 200 professionisti, collaborazioni con 5 atenei e oltre 110 aziende. Sono attualmente oltre 200 gli scenari di innovazione, soprattutto nel settore Retail e Finance, in corso di valutazione e sviluppo presso aziende nel nostro Paese anche grazie al contributo dell’ecosistema dei partner Microsoft.

Che ora vede l’ingresso di nuovi partner nell’ambito delle iniziative di AI L.A.B. per le Imprese: 4wardPRO, Computer Gross, Esprinet, Insight, Leonardo, NTT Data, ProgeSoftware, Softjam, SoftwareOne, TD Synnex, VarGroup si aggiungono ad Accenture, AGIC Group, Almawave, Altitudo, Avanade, Avvale, Capgemini, Engineering, EY, Hevolus, Jakala,  MESA, Porini/DGS, PWC, Reply, Prometeia e Trueblue.

Il programma AI L.A.B. per le Imprese consente alle aziende di avviare un percorso di valutazione, sviluppo congiunto, implementazione delle migliori soluzioni di AI generativa e formazione per approfondire le proprie conoscenze in ambito AI, individuare gli scenari di applicazione dell’AI e sviluppare una roadmap di adozione responsabile con benefici tangibili in termini di crescita e produttività.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!