Canalys: «Con Apple Watch gli smart band fuori dalla nicchia... nuovi equilibri in campo» - TechCompany360
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Canalys: «Con Apple Watch gli smart band fuori dalla nicchia… nuovi equilibri in campo»



Un’invasione di smarthpone. La nuova versione del suo amatissimo iPhone sarà senza dubbio una delle scommesse chiave per il presente e il futuro della Mela Morsicata e i numeri in arrivo lo confermano. Intanto però, dopo l’entrata in vigore del’Equo Compenso, la stessa Apple ha già aumentato i prezzi di iPhone, iPad e MacBo

Redazione #Digital4Trade

23 Gen 2017


La stima è che il nuovo prodotto della compagnia di Cupertino è destinato a trainare l’intero mercato globale, che sinora non era decollato del tutto e che dovrebbe raggiungere i 43,2 milioni di unità nel 2015, per una crescita del 129% rispetto al dato atteso per il 2014.

Altra novità rispetto alla situazione attuale è che i braccialetti Basic (quelli con un insieme ben definito di funzioni e che non possono eseguire applicazioni di terze parti) sono destinati a subire il sorpasso di quelli Smart (che possono funzionare da accessori ad altri apparati o in modo autonomo e risultano anche compatibili con applicazioni non proprietarie), a cui appartiene anche l’ultimo nato di casa Apple.

L’Apple Watch diventerà infatti il numero uno delle vendite: secondo Canalys si tratta di un prodotto capace di uscire dalla nicchia e diventare di massa, grazie al design elegante e al ragionevole prezzo di entrata (da 349 dollari in sù).

Inoltre alcune delle funzioni dell’Iwatch (salute, fitness, pagamenti mobili) dovrebbero soddisfare la classica domanda che l’utente medio si pone a proposito degli smart band: per quale motivo occorre realmente acquistarli? Anche per l’iWatch resta però ancora l’incognita sulla durata della batteria. Come reagiranno i concorrenti? Google, che ha fatto il suo ingresso nel settore con il sistema operativo Android Wear (che gira sui device di molti produttori), sarà costretta a investire nell’evoluzione della sua piattaforma, se vorrà competere con Apple. Nel breve termine i produttori dei braccialetti basic( Fitbit and Jawbone) potrebbero trarre dei vantaggi, ma è prevedibile che nel medio termine emergeranno dei braccialetti smart di fascia di prezzo bassa, destinati a prendere il soppravvento, un po’ come successo agli smartphone con i cellulari tradizionali.