Tendenze

I rivenditori vedono crescenti opportunità nella sicurezza

Un sondaggio di Context evidenzia come la cybersecurity sia visto dai reseller come il trend tecnologico con maggiori potenzialità

Pubblicato il 19 Ago 2016

Gianluigi Torchiani

budget-sicurezza-160122135348

La domanda di sicurezza informatica da parte delle imprese è in costante crescita, di pari passo con l’aumento delle minacce del cybercrime, come abbiamo raccontato più volte su Digital4Trade. L’aspetto significativo e positivo è che gli operatori del canale sembrano aver compreso appieno le potenzialità di questo trend. È quanto emerge da un apposito sondaggio condotto dalla società di analisi Context, condotto all’inizio del 2016 su oltre 2.000 rivenditori IT nel Regno Unito, Francia, Germania, Italia, Spagna e Portogallo. In particolare la sicurezza è valutata come il trend tecnologico con maggiori potenziali di crescita per l’anno in corso, poco davanti a mobilità e cloud computin, ma anche ad altri fenomeni come software-as-a- Service e Infrastructure-as-a-Service. Un’attenzione che, secondo Context, è anche figlia della crescente domanda di cloud e mobilità da parte delle aziende. Eppure la sicurezza, per il momento, è ancora soprattutto on premise: solo il 24% dei reseller intervistati ha dichiarato di aver venduto i servizi di sicurezza in modalità as a service. Eppure, secondo Context, questa è proprio la tecnologia su cui puntare: da un lato i rivenditori potrebbero mettere in piedi modelli di business più agili e produttivi, mentre le organizzazioni avrebbero la flessibilità giusta per rispondere alle variegate minacce del cybercrime. Per quei rivenditori che già oggi puntano sulla sicurezza cloud, si vendono soprattutto servizi di back-up (65%) e storage.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 5