Accordi

Microsoft e Dedalus insieme per la trasformazione digitale della sanità

Sicurezza, velocità e potenza computazionale garantite dalla piattaforma Cloud Microsoft Azure abbinata alle soluzioni basate sull’AI di Nuance, affiancheranno le competenze verticali e le soluzioni ad hoc del team Dedalus per rispondere all’appello urgente del settore sanitario in materia di trasformazione digitale

Pubblicato il 09 Mar 2023

Microsoft Dedalus

Continua ad allargarsi la rosa di partner di “Ambizione Italia Cloud Region Partner Alliance” che, in vista dell’apertura di una Region Data Center in Italia, si pone l’ambizione di promuovere in modo sempre più capillare l’innovazione sul territorio italiano offrendo alle imprese i vantaggi della tecnologia Microsoft insieme all’expertise dell’ecosistema di partner dell’azienda. La collaborazione con Dedalus, che entra a far parte dell’iniziativa, rafforza l’impegno condiviso sul tema della sovranità dei dati e dell’utilizzo dei servizi Cloud per rilanciare la trasformazione digitale del Paese.

Infatti, la Cloud Region italiana di Microsoft promuoverà la transizione di organizzazioni pubbliche e private verso servizi Cloud locali e sicuri, priorità imprescindibile per il settore sanitario, dove Dedalus si è conquistata una posizione rilevante consentendo a molte aziende di accelerare il passo verso il Cloud.

Su scala mondiale, la collaborazione sfrutta la piattaforma Microsoft Cloud for Healthcare integrata con l’AI conversazionale di Nuance per consentire agli operatori sanitari di ottenere effetti più efficaci sulla salute grazie alla potenza dell’intelligenza ambientale clinica e ad altri servizi Cloud. A livello locale, la partnership consentirà a Dedalus di fornire maggior valore al sistema sanitario italiano in senso lato, garantendo un servizio più efficiente ai cittadini.

Cloud: priorità imprescindibile per la sanità

Dedalus è il principale fornitore di software sanitari e diagnostici in Europa, nonché uno dei maggiori nel mondo a fornire soluzioni a un bacino di utenti che supera i 540 milioni di persone, distribuite in 6700 strutture sanitarie di 40 Paesi. Dedalus, oltre a garantire agli ospedali al di fuori degli Stati Uniti un numero di cartelle cliniche elettroniche (CCE) maggiore di qualsiasi altro fornitore, gestisce anche più di 4 miliardi di esiti diagnostici all’anno.

La piattaforma Microsoft Azure e i servizi Cloud offrono a Dedalus un’infrastruttura informatica e operativa cruciale, che spazia da Microsoft 365 e Viva, la piattaforma di employee experience, per migliorare collaborazione, produttività e benessere, a Dynamics 365, per favorire le efficienze nei processi aziendali. Tramite la migrazione delle soluzioni Dedalus sul Cloud di Microsoft e la rispettiva integrazione con altre tecnologie Microsoft, le strutture sanitarie saranno in grado di rispondere all’appello urgente del settore in materia di trasformazione digitale, facendo fronte alla crescente necessità di erogare servizi assistenziali di valore e soddisfacendo le priorità dei pazienti in modo più efficace.

Microsoft-Dedalus: una collaborazione su cui costruire il futuro della sanità

“Nell’ambito della trasformazione digitale, la sanità ha ancora tanta strada da fare rispetto a molti altri settori – ha dichiarato Andrea Fiumicelli, CEO del Gruppo Dedalus – Al contempo, però, l’attenzione e le richieste dei nostri clienti sono rivolte sempre più spesso verso nuove soluzioni digitali che tengano conto delle sfide in materia di sicurezza, continuità operativa, affidabilità, flessibilità, prestazioni e costi. Il Cloud viene visto come la risposta a queste sfide, capace al contempo di ridurre la carbon footprint delle aziende e offrire soluzioni d’eccellenza agli utenti finali.”

“Il sistema sanitario può trarre enormi vantaggi dalla collaborazione tra Microsoft e Dedalus. La sicurezza, la velocità e la potenza computazionale garantite dalla piattaforma Cloud Microsoft Azure abbinata alle soluzioni basate sull’AI di Nuance, come l’assistente conversazionale AI per i flussi di lavoro e lo strumento di documentazione Dragon Medical One, affiancheranno le competenze verticali e le soluzioni ad hoc realizzate dal team Dedalus. Questo connubio garantisce fondamenta solide su cui costruire il futuro della sanità migliorando l’esperienza per pazienti e clinici”, ha commentato Elena Bonfiglioli, General Manager Healthcare, Pharma Life Sciences di Microsoft Healthcare.

Dedalus investe nel digitale per modelli di cura sofisticati

Sulla base di questo annuncio, l’ambizione di Dedalus consiste nell’accelerare la trasformazione digitale dei propri servizi a portafoglio, tra cui interoperabilità e una piattaforma dati digitale, così da creare le soluzioni digitali di prossima generazione in grado di plasmare nuovi modelli di cura progettati intorno al concetto di “cura della persona a 360 gradi” che si struttura così:

  • Prevenzione: soluzione pensata per i medici di famiglia, realizzata in base a un’esperienza quarantennale e alla collaborazione con gli stessi medici.
  • Diagnosi precoce e screening: supporto dei flussi di lavoro complessi nell’ambito di screening, vaccinazioni e gestione sanitaria della popolazione.
  • Diagnostica: intero spettro di soluzioni integrate relative al paradigma per il passaggio dalla diagnostica “in vitro” alla diagnostica “in vivo”.
  • Trattamento: supporto agli operatori sanitari nell’erogazione di cure sicure ed efficaci ai pazienti.
  • Follow-up, riabilitazione e fine vita: offerta di una gamma completa di funzionalità atte a garantire una collaborazione efficace tra i diversi attori e le istituzioni nell’ottica di assicurare ai pazienti e alle loro famiglie la necessaria continuità assistenziale.

Le due aziende continueranno a sondare nuovi ambiti dell’innovazione, facendo leva su esperienza e competenze condivise al fine di sviluppare nuove soluzioni verticali da adottare nei nuovi casi d’uso e che saranno disponibili sul Marketplace Azure di Microsoft.

In vista dell’apertura della prossima Region Data Center italiana, Microsoft sta allargando l’ecosistema di partner per supportare la crescita e la trasformazione digitale delle imprese italiane e del mercato Corporate in ottica cloud-first. Per approfondire:

Microsoft Italia stringe le maglie della collaborazione con Techedge per la crescita Cloud del Paese

Microsoft Italia e Prometeia accelerano la trasformazione digitale dei servizi finanziari

Kyndryl e Microsoft semplificano l’innovazione cloud-based per i clienti mainframe

Capgemini si unisce alla Microsoft “Cloud Region Partner Alliance”

DXC Technology entra a far parte della Microsoft “Cloud Region Partner Alliance”

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 3