Microsoft blocca la produzione del tablet Surface 3 - TechCompany360

Hardware

Microsoft blocca la produzione del tablet Surface 3



Le scorte di magazzino stanno per finire e il gigante di Redmond non tornerà sui suoi passi. Dietro l’angolo c’è già la nuova generazione

Paolo Longo

29 Giu 2016


La conferma è arrivata nelle ultime ore: Microsoft ha fermato la produzione di Surface 3, l’ibrido entry-level pensato dall’azienda per portare una larga fetta di utenti da un’esperienza notebook classica ad una più versatile, in grado di restituire in un solo prodotto le funzionalità di un portatile con quelle touch di un tablet. Sebbene non si tratti della versione professionale caratterizzata dal suffisso “Pro”, il Surface 3 rappresenta comunque un aggiornamento importante della linea dedicata al mondo della produttività out of office, non un campione di vendite (almeno rispetto al dominatore assoluto della categoria, l’iPad) ma comunque un oggetto in grado di attirare l’attenzione di molti.

La decisione

WHITEPAPER
Omnicanalità e mobile experience non sono la stessa cosa. Scopri le strategie di mobile marketing
Marketing
Mobility

Dietro la scelta di fermare la produzione del Surface 3, e dunque di consentire che siano vendute le scorte rimanenti sui mercati internazionali, ci sono sicuramente motivazioni economiche ma anche “generazionali”. Lanciato sul mercato a marzo del 2015, l’ibrido rappresentava il primo passo verso un sistema operativo realmente cross-platform, in grado di unire ambiti d’uso differenti: dal desktop al tablet appunto, passando per la sincronizzazione con lo smartphone e l’intrattenimento domestico della Xbox One. Grande slancio, sotto questo punto di vista, per il mondo delle app, sviluppate nel contesto di quelle che Microsoft definisce come “Universal App”, ovvero software in grado di girare su ogni piattaforma Windows. Il dato di fatto è che l’hardware a bordo del Surface 3 ha bisogno di essere aggiornato e per questo nella prima parte del 2017 arriverà un nuovo dispositivo, probabilmente con il nome Surface 4. Non è detto però che, in concomitanza con il secondo aggiornamento di Windows 10, ovvero Redstone 2, Nadella non possa svelare anche il nuovo device professionale, il tanto discusso Surface Pro 5 che, almeno nelle idee di Redmond, dovrebbe dare la mazzata finale al mercato dei notebook. Al momento ci sono quattro versioni differenti di Surface in vendita; una riduzione è quanto mai necessaria. 

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link

Microsoft blocca la produzione del tablet Surface 3

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *