Android Pay è vicino: si comincia dal Regno Unito - TechCompany360

Pagamenti mobili

Android Pay è vicino: si comincia dal Regno Unito



Google ha annunciato l’arrivo del servizio di pagamenti in mobilità nelle prossime settimane

Paolo Longo

24 Mar 2016


Doveva essere entro marzo, poi è slittato. Ma l’arrivo di Android Pay è davvero dietro l’angolo. Si comincia dall’Europa, come la stessa Google ha annunciato, e in particolare dal Regno Unito. Pali Bhat, senior director della gestione di prodotto di Google, ha confermato l’accordo che l’azienda di Alphabet ha raggiunto con la Banca di Scozia, First Direct, Halifax, HSBC, Lloyds, Marks & Spencer, MBNA e la Nationwide Building Society, per attivare il primo circuito di pagamento in mobilità con smartphone Android. 

Nonostante nella lista manchi uno dei player finanziari principali, Barclays, c’è da dire che il panorama sembra oramai maturo per lanciare definitivamente un servizio che, come spesso accade, è stato più discusso a livello teorico che nella pratica seppur di NFC e mobile payment si parli oramai da anni. “Nei prossimi mesi gli smartphone Android diventeranno molto più utili con il lancio di Pay. Stiamo mettendo assieme banche e retail per aiutare le persone ad acquistare con più semplicità e sicurezza” , ha detto Pali Bhat. 

Android Pay supporterà carte di credito e debito MasterCard e Visa appartenenti alle principali instituzioni britanniche. Ma non solo: tanti brand hanno comunicato, anche attraverso i propri siti web, il supporto all’iniziativa e tra questi: Zara, Deliveroo e Y Plan, molto conosciuti al di là della Manica. Sin dal lancio negli Stati Uniti nel 2015, Android Pay ha conquistato un tasso di crescita pari a 1,5 milioni di registrazioni al mese. Negli States  la situazione è in continuo divenire, con operatori e marchi pronti da tempo ad abbracciare i pagamenti via smartphone. Non a caso, qui i principali competitor, Apple Play e Samsung Pay (questo in fase di test), sono già rodati e pronti a rivoluzionare il mercato.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link

Android Pay è vicino: si comincia dal Regno Unito

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *