ESG

La strategia ESG di Var Group si rafforza con IBM Envizi



Integrando la Suite ESG IBM Envizi nella propria offerta e istituendo una nuova Business Unit dedicata, Var Group offre alle imprese strumenti digitali e supporto per tracciare un percorso di crescita sostenibile

di Redazione

Pubblicato il 31 Gen 2024


Mentre la rendicontazione delle performance ESG (Environmental, Social, Governance) diventa sempre più un pilastro fondamentale per la crescita e la competitività aziendali poiché consentire a una vasta gamma di attori, tra cui investitori, clienti, dipendenti e fornitori, di valutare il benessere globale di un’organizzazione, Var Group, società del Gruppo SeSa specializzata nel settore dei servizi e delle soluzioni digitali, rafforza la strategia di sostenibilità messa a punto nel corso di questi anni. Attraverso l’adozione e la promozione della Suite ESG IBM Envizi, Var Group si impegna a fornire alle imprese clienti gli strumenti digitali necessari per mettere tutti i dati relativi alla sostenibilità al servizio del business.

Il valore del digitale per l’ESG

Secondo il Capgemini Research Institute, il 56% dei dirigenti sta integrando sempre più la dimensione sociale nella strategia ESG. Inoltre, gli investimenti annuali in pratiche di sostenibilità ambientale sono aumentati – in media – di 1,4 milioni di dollari per azienda.

WHITEPAPER
Come rendere sostenibile il business: roadmap, strumenti, normativa
Environment
Corporate Social Responsability

In questo contesto, Var Group ha sempre sostenuto l’uso di soluzioni digitali come leva per agevolare uno sviluppo sostenibile, attribuendo particolare importanza agli aspetti economici, sociali e ambientali. Nel corso degli anni, l’azienda ha intrapreso un percorso impegnativo che ha richiesto interventi significativi nei tre pilastri della strategia ESG, abbracciando la trasformazione che essa stessa propone come un’offerta alle imprese.

IBM Envizi nell’offerta Var Group

Per questo Var Group ha deciso di adottare la Suite ESG Envizi di IBM, sia per la gestione interna della sostenibilità, sia come offerta destinata ai clienti. Questa soluzione software facilita il monitoraggio dei dati e la supervisione di tutti i Key Performance Indicators (KPI) di sostenibilità, permettendo di misurare l’avanzamento verso gli obiettivi prefissati e garantendone la qualità e la certificabilità.

Constatato il successo di Envizi, Var Group ne ha esteso l’utilizzo a livello internazionale, configurandola per una gestione ottimale dei parametri di sostenibilità in tutte le sedi estere dell’azienda, presente in 10 Paesi oltre che in Italia. Inoltre, ha inaugurato una business unit focalizzata sull’ambito ESG per offrire alle aziende clienti una consapevolezza approfondita e una visibilità sui vantaggi tangibili di questa scelta.

Var Group e l’impegno ESG

“Var Group, così come tutto il Gruppo SeSa, è già molto strutturata da un punto di vista ESG – dichiara Francesca Moriani, CEO Var Group – da tempo stiamo portando avanti politiche inclusive e ci stiamo dando obiettivi sempre più alti in termini di sostenibilità. Viviamo questa trasformazione come una scelta d’impresa etica, più che un obbligo di legge, perfettamente in linea con i nostri valori e il nostro impegno. In questa direzione vanno molti dei nostri investimenti che ci permetteranno di promuovere la sostenibilità delle imprese in Italia e all’estero, grazie anche alla collaborazione con IBM e alla piattaforma ENVIZI”.

IBM Envizi per un futuro a basse emissioni di carbonio

“Envizi rappresenta il fiore all’occhiello della strategia di sostenibilità di IBM”, afferma Fabrizio Saltalippi, Director of Ecosystem IBM Italia, “e siamo orgogliosi che uno dei nostri partner, tra i più importanti in Italia, abbia deciso di abbracciare questa Suite ESG per guidare un reale progresso verso la sostenibilità. Siamo convinti che questo sia il primo passo di un percorso di trasformazione che vedrà Var Group come un centro di servizi e promozione di questa soluzione sul mercato, con l’obiettivo di fornire ai clienti gli strumenti di cui hanno bisogno per ridurre i loro impatti operativi e contribuire a un futuro a basse emissioni di carbonio”.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!