Un sistema di Partner intorno al Watson Center IBM per l’Healthcare italiana - TechCompany360

Annunci e strategie

Un sistema di Partner intorno al Watson Center IBM per l’Healthcare italiana



Dall’accordo tra IBM e il Governo italiano, sorgerà nell’area di Expo2015 un centro per lo sviluppo di soluzioni per la salute. Un investimento di 150 milioni di dollari che si prevede genererà 600 posti di lavoro e un indotto sul canale attuale e futuro dei Business Partner

Marco Maria Lorusso

01 Apr 2016


IBM sigla con il Governo Italiano un accordo del valore di 150 milioni di dollari per l’apertura di un centro di eccellenza legato all’Healthcare nell’ambito del progetto Human Technopole di prossima realizzazione nell’area di Expo 2015.  L’annuncio è stato dato direttamente da Boston da Enrico Cereda, amministratore delegato di IBM Italia, dove ha incontrato il premier Matteo Renzi in visita in questi giorni negli USA per una missione tecnologica/economica.

L’accordo prevede l’apertura di un centro Watson, che sfrutterà la potenza del supercomputer, che diventerà di riferimento per il Vecchio Continente per progetti sull’Healthcare «e che rappresenterà per l’Italia un elemento di primaria importanza per lo sviluppo del paese e una poderoso contributo all’Agenda Digitale definita dal Governo – ha commentato Cereda -. Un accordo che dà senz’altro lustro al nostro Paese, ma che mette soprattutto al centro la salute dei cittadini, per lo sviluppo di soluzioni in ambito medico sia per il privato che per il pubblico. Le aree di focalizzazione saranno inizialmente sulle malattie oncologiche, neurodegenerative e virali, lavorando su quattro fronti principali: la prevenzione e il benessere dei cittadini; i modelli assistenziali; la medicina avanzata e su un modello ottimizzato per la gestione della spesa medica. Con un modello che coniuga la migliore tecnologia disponibile e uno tra i migliori sistemi sanitari esistenti».

Si tratta di un sistema per lo sviluppo di soluzioni per la Sanità basato sull’analisi dei big data e sulle infinite potenzialità di calcolo del supercomputer  Watson, un centro che si attende darà impulso al Paese «in termini di crescita economica, scientifica e di benessere sociale. Un successo di tutti gli italiani che ribadisce l’attrattività che il nostro Paese è tornata ad avere nei confronti degli investitori internazionali. Grazie agli sforzi dimostrati in tema di riforme, che hanno portato l’Italia a tornare ad essere credibile e appetibile a livello mondiale» sottolinea soddisfatto Cereda.

 

WHITEPAPER
Data Strategy: quali sono le 3 fasi principali del processo di relazione con il cliente?
Business Analytics
Business Intelligence

 

La presenza del Watson Center si prevede concentrerà nell’area che è stata occupata da Expo 2015  circa 600 posti di lavoro, creando un circuito virtuoso anche per tutti i Business Partner che fanno parte del canale IBM, ma, conclude l’AD: «Sarà un centro che calamiterà ulteriori, numerosi, futuri partner, attratti dall’enorme potenziale che una struttura di questo calibro e i progetti che vi potranno nascere, potrà tradurre in concrete opportunità di business». 

 

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link

Un sistema di Partner intorno al Watson Center IBM per l’Healthcare italiana

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *