3CX: il centralino software passa per il canale - TechCompany360

VIDEOINTERVISTA

3CX: il centralino software passa per il canale



L’intero modello di vendita del vendor si basa sulla vendita indiretta. Un’opportunità per i partner, che hanno la possibilità di approcciare aziende di tutte le dimensioni

Gianluigi Torchiani

25 Mag 2016


Il canale è centrale nella strategia di 3CX, sviluppatore del 3CX Phone System, il centralino IP di nuova generazione basato su software. Lo conferma Loris Saretta, sales executive Italy & Malta di 3CX, che evidenzia anche le caratteristiche che differenziano il vendor dalla concorrenza: «Gli elementi che caratterizzano l’offerta 3CX sono due: il primo è il nostro centralino totalmente software. L’altro è la nostra soluzione clientless per videoconferenze che si integra totalmente con il centralino stesso. Un fattore che ci distingue dalla concorrenza è che il nostro prodotto gira su piattaforma Windows, da Windows 7 Professional in avanti, attualmente stiamo lavorando a proposte anche per altri sistemi operativi». Non dover acquisire server ad hoc da manutenere, ma avvalersi di sistemi già esistenti per poter fruire di un centralino IP all’avanguardia è uno dei punti cardine del successo della soluzione 3CX.

Il target di 3CX è chiaro: chiunque abbia bisogno di un centralino telefonico. Dunque a essere interessati dalla proposta del vendor sono sia le piccole che le grandi aziende. «Non abbiamo un vero e proprio limite, diciamo che una piccola azienda che ha 7-8 persone può già aver bisogno del taglio minimo della nostra licenza. A maggior ragione possono essere interessate aziende di dimensioni importanti, con molti operatori e molti interni, specialmente i call center, con centinaia di persone che lavorano in contemporanea», evidenzia il Sales Executive. Un’opportunità importante per la filiera IT, considerato che anche la scelta del modello commerciale del vendor è trasparente: «3CX è totalmente focalizzata sul canale, non vendiamo dunque all’utente finale. Quando un cliente ci contatta, magari soltanto per curiosità, dopo una breve assistenza è dirottato presso un nostro rivenditore. Il partner, a sua volta, può provare il prodotto, può ricevere un adeguato supporto tecnico e commerciale e tutta l’assistenza pre e post vendita di cui ha bisogno».

WHITEPAPER
Che differenza c’è tra VPN software e VPN hardware?
Networking
Banda larga

Da fine 2015 i rivenditori di 3CX possono contare anche su un nuovo Partner Program incentivante e accessibile anche a piccole realtà. Il programma prevede quattro livelli: il primo livello base è quello affiliato. Si tratta di aziende che ancora devono iniziare a vendere prodotti della 3CX ma che però sono già orientati a proporli ai propri clienti. Una volta effettuata la prima vendita si passa poi al livello Silver, quindi Gold e infine Platinum. I partner che son presenti ai livelli più avanzati sono in grado di presentare tutte le funzionalità del centralino, anche quelle più nascoste e più complesse del software 3CX, che magari i clienti non richiedono in primo acchito ma che in molti casi fanno la differenza. Tra queste, funzioni come il risponditore automatico, l’integrazione nativa con i più noti CRM o (in ambito alberghiero) PMS, il nostro “Voice Application Designer” con cui creare ex-novo applicazioni personalizzate, la reportistica avanzata e quant’altro può essere utile a un amministratore di un centralino per capire cosa sta funzionando e come.

«Ovviamente ogni livello di certificazione permette di avere una licenza NFR con un numero di chiamate simultanee maggiori e anche una scontistica superiore. E di conseguenza, anche preminenza nel nostro sito: l’elenco presente nel nostro portale prevede la presenza dei partner Gold, Platinum e Silver, mentre gli affiliati non sono inseriti», conclude Saretta.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link

3CX: il centralino software passa per il canale

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *