Finanza

Startup e PMI innovative: 60 milioni di euro con Equity Puglia

Si chiama Equity Puglia lo strumento di ingegneria finanziaria reso disponibile dalla Regione per startup e PMI innovative, perché possano accrescere la loro capitalizzazione

Pubblicato il 01 Mar 2023

soldi-euro-banconote-121119113417

È destinato a PMI e startup innovative lo strumento di ingegneria finanziaria messo a punto dalla Regione Puglia attraverso l’avviso “Equity Puglia”.
Si tratta di un fondo da 60 milioni di euro gestito dalla finanziaria regionale Puglia Sviluppo e cofinanzierà i fondi di investimento destinati a dare a piccole e medie imprese e startup innovative la possibilità di aumentare il livello di capitalizzazione e la propria solidità patrimoniale, attraverso la partecipazione nel capitale aziendale di investitori specializzati.

Con Equity Puglia un’opportunità per crescere

È la prima volta che la Regione Puglia attiva questa tipologia di strumento che, come sottolinea l’assessore allo sviluppo economico Alessandro Delli Noci, rappresenta “una spinta potente per lo sviluppo delle piccole e medie imprese e delle startup innovative. Darà loro l’opportunità di accrescere la propria competitività attraverso l’accesso al mercato del capitale di rischio in collaborazione con intermediari finanziari, che avranno la responsabilità di identificare e selezionare le iniziative da sostenere”.
“Equity Puglia” si affianca ai Minibond, che con le ultime emissioni di dicembre 2022 hanno superato i 100 milioni di euro, rappresenta uno strumento complementare al tradizionale canale bancario e ha una valenza strategica importante per le imprese coinvolte, che potranno beneficiare anche dell’esperienza che i nuovi investitori potranno portare in dote a sostegno di ogni compagine imprenditoriale e sarà anche “un’importante leva per l’attrazione di investimenti in Puglia”, come evidenzia ancora Delli Noci.
Il provvedimento, che ha richiesto una variazione al bilancio di previsione 2023 e pluriennale 2023-2025, di fatto aggiunge 41,7 milioni di euro alla somma inizialmente prevista pari a 18,3 milioni di euro, cifre che anticipano il nuovo ciclo di programmazione dei fondi strutturali Fesr 2021-2027.

Il prossimo passaggio per l’attivazione della misura sarà la selezione degli intermediari finanziari gestori di fondi di investimento.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!


Canali

Articoli correlati

Articolo 1 di 5