QNAP Systems aggiorna l’HD Station 2.0, «Il NAS come un PC» - TechCompany360
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Brand New

QNAP Systems aggiorna l’HD Station 2.0, «Il NAS come un PC»



E’ stata resa disponibile una nuova interfaccia per l’HD Station 2.0 che offre agli utenti una veloce panoramica delle applicazioni disponibili per poter scegliere quella che meglio si adatta alle proprie esigenze e mantenendo alto il grado di sicurezza e protezione

Marco Maria Lorusso

29 Dic 2014


QNAP Systems ha reso disponibile l’aggiornamento della HybridDesk Station 2.0 (HD Station) attraverso una nuova interfaccia utente tipo “tablet”, una sicurezza rinnovata e aumentata e nuove applicazioni come DeaDBeeF e Firefox. I Turbo NAS, attraverso la tecnologia QvPC di QNAP, possono essere usati come pc per utilizzare diverse applicazioni insieme sull’HD Station collegando il NAS a un monitor via HDMI e a una tastiera e un mouse.

Questa nuova interfaccia permette agli utenti di visionare velocemente una panoramica delle applicazioni che sono disponibili scegliendo così quella più interessante per i propri bisogni; è possibile poi personalizzare il desktop dell’HD Station per mezzo dei quattro sfondi inclusi.

Anche il lato sicurezza è stato migliorato : gli amministratori di rete possono abilitare l’autenticazione degli utenti così che solo quelli autorizzati potranno accedere ai dati presenti nei Turbo NAS via monitor HDMI.

Altre applicazioni sono poi state aggiunte all’HD Station 2.0 come, per esempio, DeaDBeeF, un lettore multimediale con supporto per la maggioranza dei formati disponibili sul mercato e che ha bisogno di pochissime risorse di sistema ed è dotato di un equalizzatore; poi, Mozilla Firefox, dotato di accelerazione hardware per riprodurre in modo più fluido i video; il nuovo XBMC con il lettore multimediale in HD che si integra con la gestione multimediale del sistema operativo QTS e Clementine; un lettore multimediale in grado di supportare diverse piattaforme di musica online.

QNAP, per rispondere alla domanda sempre in aumento di applicazioni virtualizzate negli ambienti IT di oggi, ha proposto la tecnologia QvPC che unisce diverse tecnologie tra cui l’integrazione di macchine virtuali, transcodifica multimediale, uscita HDMI, integrazione cloud, interconnessione alla tecnologia NAS eccetera.

QvPC, inoltre, consente agli utenti di usare un Turbo NAS come se fosse un pc collegato a un monitor HDMI e usare l’HD Station con diverse applicazioni su vari desktop: QVM Desk, Defense Desk e Local Display Desk, trasformando così i Turbo NAS come se fossero delle soluzioni NAS all-in-one dalle alte prestazioni e dal costo decisamente conveniente.