Digital360 cresce del 56% nel 2021, grazie a presidio di mercato, asset proprietari e acquisizioni - TechCompany360

Bilanci

Digital360 cresce del 56% nel 2021, grazie a presidio di mercato, asset proprietari e acquisizioni



I risultati preliminari relativi al 2021 evidenziano la chiusura di un esercizio positivo, in forte crescita sia grazie alle acquisizioni, sia grazie al posizionamento e al presidio di mercati chiave. In base ai dati preconsuntivi proforma, per DIgital360 crescono fatturato ed EBITDA

di Redazione

17 Feb 2022


Il presidio di mercati oggi in forte sviluppo, come quelli del Martech e Consultech, lo sviluppo di asset proprietari importanti in ambiti che spaziano dal marketing alle vendite, dalla gestione della data protection alla cybersecurity, dallo smart working all’industria 4.0, in uno scenario che ha messo la digitalizzazione al centro dell’agenda delle imprese e della pubblica amministrazione, uniti a una ben definita strategia di crescita per linee esterne sono i tre pilastri che hanno sostenuto il 2021 di Digital360.

La società ha infatti comunicato i principali dati consolidati stimati per l’esercizio concluso lo scorso 31 dicembre, sottolineando come, in base ai dati preconsuntivi proforma il fatturato consolidato abbia raggiunto la soglia dei 41 milioni di euro, contro i 26,3 milioni del 2020, con una crescita del 56% anno su anno.
A perimetro costante, invece, la crescita si attesta al 20% anno su anno.
Tra i principali indicatori economici, l’EBITDA proforma cresce del 60% e si attesta sugli 8 milioni di euro, con un EBITDA Margin vicino al 20%. Anche in questo caso, il dato resta positivo anche a perimetro costante, con un +30% anno su anno.

Quanto all’andamento finanziario del Gruppo, si passa da un indebitamento finanziario complessivo (PFN) debitorio per 1,4 milioni di euro al 31 dicembre 2020, a una posizione creditoria stimata in circa 3 milioni alla stessa data dell’anno successivo.

Dal PNRR all’internazionalizzazione: le opportunità del 2022

Il Presidente di Digital360, Andrea Rangone, sottolinea come sia il posizionamento scelto dal Gruppo, sia le opportunità offerte dal PNRR, sia ancora l’estrema frammentazione esistente sul mercato rappresentino oggi un’importante opportunità di crescita per il Gruppo, sia organica, sia per linee esterne.
Dal canto suo, Gabriele Faggioli, CEO di Digital360, sottolinea come il portafoglio di servizi e di asset costruito in questi anni mette il gruppo nella condizione di accompagnare nei loro percorsi trasformativi le imprese italiane, PMI incluse, attraverso servizi ad abbonamento, portali, community…
Infine, Raffaello Balocco, CEO di Digital360, non manca di sottolineare come negli ultimi mesi la società abbia dato il via a un processo di internazionalizzazione e come, proprio per supportare questa crescita così importante, abbia rafforzato la propria struttura manageriale, grazie all’arrivo di executive di lunga esperienza e con una cultura imprenditoriale simile a quella del Gruppo.

WHITEPAPER
Ottieni una pianificazione veloce, condivisa e affidabile nel tuo marketing: scopri come!