Lutech si rafforza nel manifatturiero: acquisito un ramo di SIT - TechCompany360

Investimenti

Lutech si rafforza nel manifatturiero: acquisito un ramo di SIT



L’obiettivo di Lutech è raddorzare le proprie competenze sul manifatturiero, così da intercettare le opportunità del PNNR

di Redazione

01 Dic 2021


Tullio Pirovano, CEO del Gruppo Lutech

Il Gruppo Lutech continua nella sua strategia di acquisizioni, come peraltro preannunciato pochi mesi fa: questa volta è stato rilevato il  ramo di azienda specializzato in soluzioni per il manufacturing di SIT (Sistemi Informatici e Telematici Srl), che sarà incorporata in CDM Tecnoconsulting, anch’essa società del Gruppo Lutech. SIT, nata nel 1982, può vantare particolari competenze nel settore manifatturiero, grazie alla proposizione di oluzioni complete per la progettazione meccanica e la gestione dei dati progettuali di vendor  come HP Mechanical Design Division, Cocreate e PTC, di cui è partner di riferimento, con un parco di 500 clienti. L’obiettivo di Lutech, con questa operazione, è di raggiungere una posizione di leadership nello sviluppo di progetti It per il manufacturing, comparto che comunque già oggi contribuisce per un quarto del fatturato complessivo del gruppo. E che appare ricco di opportunità: «Le innovazioni tecnologiche e la spinta fornita dalle agevolazioni legate al PNRR – afferma Tullio Pirovano, CEO del Gruppo Lutech – aprono una stagione nuova per il manifatturiero Made in Italy. Con l’acquisizione di SIT, il Gruppo Lutech, in accordo con il fondo Apax, intende porsi ulteriormente come player di riferimento per il comparto fornendo competenze e referenze di alto livello per la transizione digitale del manufacturing del nostro Paese».

In questo scenario,  Lutech punterà sempre di più sulle sue capacità consulenziali: infatti, secondo il system integrator, il successo di un progetto It per il manufacturing richiede il supporto cruciale e strategico delle competenze del partner It, che deve essere altresì in grado di garantire la proposizione di progetti It end-to-end – dall’ideazione all’integrazione, gestione e manutenzione – nell’ambito del PLM, dell’IIoT e della Realtà Aumentata.  Questo spiega anche la strategia di acquisizione di operatori specializzati nel manifatturiero, come Advantage e la stessa SIT.

Soddisfazione per l’operazione è stata espressa anche da Giovanni Bottarini, CEO di SIT: «Dopo 35 anni alla guida di SIT ho sentito l’esigenza di delineare un nuovo percorso per il futuro dell’azienda che valorizzasse realmente i nostri asset. Il progetto di incorporazione in CDM Tecnoconsulting, parte del Gruppo Lutech, rappresenta certamente il passo migliore in questa direzione. Come parte di un system integrator leader in Italia come il Gruppo Lutech, potremo soddisfare ancora di più le esigenze delle aziende clienti, offrendo loro le soluzioni tecnologiche più innovative e un servizio ancora più accurato e, allo stesso tempo le risorse SIT potranno godere di nuovi stimoli e opportunità di crescita professionale». In futuro, con tutta probabilità, Lutech opererà altri investimenti: oltre al manufacturing, nel mirino ci sono ambiti come financial services, Telco e media, energy, fashion & retail.