I-am (Altea Federation) diventa Gold Partner di Hexagon e accelera sull'EAM - TechCompany360

Partnership

I-am (Altea Federation) diventa Gold Partner di Hexagon e accelera sull’EAM



La collaborazione tra I-am ed Hexagon fa seguito alla conclusione dell’operazione che a fine 2021 ha visto Infor cedere il business globale dell’Enterprise Asset Management al gruppo svedese. Un settore fortemente in crescita in cui la newco della compagine societaria di Altea IN mira ad affermarsi sempre più.

di Redazione

29 Mar 2022


Il mercato dell’Enterprise Asset Management (EAM) è in continua crescita ed evoluzione, tanto che le organizzazioni richiedono sempre più soluzioni innovative e complete per gestire il ciclo di vita degli asset. Il riconoscimento di Gold Partner di Hexagon ottenuto da I-am, la newco parte della compagine societaria di Altea IN specializzata in Asset Management e tecnologie all’avanguardia per il monitoraggio infrastrutturale, rappresenta un importante traguardo.

 

Un riconoscimento ottenuto grazie soprattutto alla capacità di I-am di seguire l’intero processo “end to end”, dalla progettazione, alla fase di Operations & Maintenance, fino alla Remediation degli asset, che si aggiunge alla propria expertise sulle tecnologie emergenti (BIM, IoT, Intelligenza Artificiale) e in ambito ingegneristico per rilevare e analizzare in modo predittivo lo stato di usura delle strutture.

 

La collaborazione tra I-am e Hexagon – società svedese specializzata in soluzioni di realtà digitale – fa seguito alla conclusione dell’operazione che a fine 2021 ha visto Infor cedere proprio il business globale EAM al gruppo svedese. A partire da gennaio 2022, I-am ha ampliato l’offering, acquisendo da Altea IN il ramo d’azienda che si occupa di Enterprise Asset Management.

 

Domenico Andreis, CEO e General Manager di I-am

 

 

“I-am nasce dalla consapevolezza della grande potenzialità delle tecnologie nel settore dell’Asset Management – commenta Domenico Andreis, CEO e General Manager di I-am – In questo momento esiste una grande richiesta di gestione predittiva del rischio. E noi disponiamo di grandi quantità di dati complessi, su cui lavorare per impostare una strategia di predictive maintenance in grado di superare il concetto tradizionale di interventi solo in situazioni di emergenza”.

 

 

 

 

Verso infrastrutture sempre più moderne e sicure grazie ai dati

Il settore Engineering & Construction, ma anche le infrastrutture del sistema idrico, saranno sempre più interessati da interventi di ammodernamento e riqualificazione, anche grazie alla spinta decisiva degli incentivi che arrivano dal PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza). Interventi che vedono da un lato la necessità di mettere in campo le tecnologie più innovative, dalla sensoristica avanzata alle soluzioni IoT, dalla progettazione BIM (Building Information Modeling) alle applicazioni di Intelligent Asset Management; e dall’altro la valorizzazione del fattore ingegneristico per la comprensione dei dati. Un binomio Human-Tech che caratterizza appieno il Gruppo Altea Federation.

17 novembre, milano
Scopri Insight e Tips & Tricks dai migliori professionisti di settore: un evento unico ti aspetta!

 

I-am è stata costituita poco prima dell’evento pandemico dall’unione di intenti e vision di Andrea Ruscica, President e Strategy Lead di Altea Federation, e Domenico Andreis, grande esperto del settore Infrastrutture, che vanta una competenza ventennale sia come direttore del Registro Navale Italiano sia in multinazionali operative nell’Engineering & Construction. Proprio da questa conoscenza del sistema infrastrutturale italiano ha preso vita il programma Follow the Growth lanciato da Altea Federation e che vede I-am come società capofila.

Enza Fumarola, Chief Customer Officer di Altea Federation

 

 

 

Al fianco di Domenico Andreis oggi c’è Enza Fumarola, Chief Customer Officer di Altea Federation che, con un’approfondita conoscenza dell’Enterprise Asset Management maturata in Altea IN e, prima ancora, in Infor, in I-am ha l’obiettivo di guidare lo sviluppo del business dell’EAM nel mercato entreprise e ampliare l’ecosistema di partner in Italia.