Kaspersky scopre un malware che sfrutta Google AdSense - TechCompany360

Sicurezza

Kaspersky scopre un malware che sfrutta Google AdSense



Il vendor di sicurezza ha fatto luce su un trojan bancario divulgato tramite il servizio di banner pubblicitari di Big G. Punta tutti gli utenti Android

Paolo Longo

26 Ago 2016


Kaspersky Lab ha scoperto una pericolosa minaccia nascosta tra i banner pubblicitari di AdSense offerti da Google. Si tratta di un trojan che punta gli utenti Android. Infatti, come hanno spiegato i ricercatori, l’obiettivo della campagna hacker è quello di intrufolarsi nei sistemi operativi mobili, proprio attraverso i moduli di Big G. Il trojan in questione è conosciuto come Svpeng e pare essere stato lanciato per ingannare chi visita siti molto conosciuti, alcuni di notizie, e forzarli a cliccare su banner mostrati bypassando le misure di protezione di Google.
WHITEPAPER
Big Data Analytics: dai browser ai social. Come analizzare la quantità crescente di dati?
Big Data
Business Analytics

In pratica, attraverso l’installazione di Svpeng su Android (che entra tramite il file last-browser-update.apk) i portali che ospitano banner maligni, permettono, se cliccati, l’installazione del trojan che è di natura bancaria, ovvero, una volta radicato, finisce con il rubare le informazioni e i dati delle carte di credito dei reali possessori. “La famiglia di trojan Svpeng può inviare, intercettare e distruggere messaggi di testo e contrastare le misure di sicurezza mobili più in voga, così da lavorare senza intoppi – hanno spiegato da Kaspersky Lab – in aggiunta, la minaccia può raccogliere una vasta mole di informazioni dal telefono in uso, come la cronologia delle chiamate, i messaggi multimediali, i segnalibri del browser e così via”. Svpeng è stato scoperto per la prima volta dall’agenzia di sicurezza il 23 luglio del 2013 ma, a quanto pare, ora è tornato in maniera molto più diffusa.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link

Kaspersky scopre un malware che sfrutta Google AdSense

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *