Datalogic: ecco i nuovi processori di visione MX-E - TechCompany360

Hardware

Datalogic: ecco i nuovi processori di visione MX-E



Il produttore italiano ha realizzato una serie di dispositivi volti a incrementare la produttività dei settori automotive, alimentare ed elettronica. Si parte dai processori Celeron per arrivare ai Core i7

Paolo Longo

10 Mag 2016


Datalogic, leader nella realizzazione di sistemi per la lettura di codici a barre, marcatura laser e sensori per la rilevazione, ha presentato qualche giorno fa la nuova famiglia di processori di visione MX-E. Si tratta di prodotti che, secondo l’azienda, sono stati pensati per migliorare le attività di monitoraggio e controllo nei settori automotive, alimentare ed elettronica. La famiglia MX-E comprende tre processori differenti, ognuno in grado di effettuare analisi visive complete e archiviare i dati da più telecamere in simultanea. Quello che cambia è la potenza del processore principale, la RAM e il tipo di memoria di archiviazione, mentre la gran parte delle caratteristiche tecniche resta invariata tra i modelli. I processori di visione sfruttano la tecnologia Power over Ethernet (PoE) associata agli slot per le diverse camere, così da consentire una copertura visiva più ampia, priva di limiti a causa dell’alimentazione. In questo modo infatti, i singoli occhi possono essere posizionati praticamente ovunque, a una distanza massima di 100 metri dall’MX-E, al quale sono connessi tramite un unico cavo.

I modelli

Secondo Michele Leoni, product marketing manager della BU Machine Vision di Datalogic: “Il nuovo processore di visione è più veloce dei suoi predecessori e amplia la gamma di camere digitali compatibili con la serie E100 e la nuova generazione di camere ultra rapide con sensore CMOS. Inoltre, integrando il software IMPACT di Datalogic, abbiamo creato una soluzione di visione ultra performante e allo stesso tempo semplice da usare”. Sul mercato troviamo dunque MX-E20, che è il prodotto entry-level con un Intel Celeron dual-core e 4 GB di RAM. La versione MX-E40 offre invece un più performante Celeron a 2.2 GHz con la possibilità di arrivare fino a 4 porte PoE disponibili, è dotato inoltre di un case resistente pensato per durare nel tempo. Infine, la cima più alta è rappresentata dall’MX-E80 che vanta un Intel Core i7 quad-core da 2.3 Ghz, 8 Gb di RAM, disco SATA da 128 GB e quattro ingressi gigabit PoE opzionali. Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito ufficiale di Datalogic. 

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link

Datalogic: ecco i nuovi processori di visione MX-E

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *