Finanziamenti

Matix (AzzurroDigitale) chiude un nuovo seed round da 700 mila euro



Principale investitore è stato auxiell affiancato da importanti manager e imprenditori del mondo della manifattura e del Made in Italy, tra cui Vincenzo Regazzoni, ex Chief Manufacturing Officer di Ferrari, e Francesco Beraldi, Presidente di Talent Garden Med, tra i più affermati imprenditori IT in Italia

di Redazione

Pubblicato il 22 Dic 2022


Matix, spin off di AzzurroDigitale, la società fondata da Carlo Pasqualetto, Jacopo Pertile e Antonio Fornari specializzata nella realizzazione di progetti di digital transformation “human centered” per il mondo manifatturiero, comunica di aver chiuso un nuovo seed round da 700 mila euro, grazie ai quali proseguirà il piano di sviluppo della prima soluzione per la telemetria degli stampi industriali, basata sull’interconnessione tra un hardware IoT – direttamente installato sulla matrice – e una piattaforma cloud.

Principale investitore è stata auxiell, azienda di consulenza che migliora le performance delle organizzazioni in cui opera attraverso la trasformazione dei processi, a cui si sono aggiunti importanti manager e imprenditori del mondo della manifattura e del Made in Italy, tra cui Vincenzo Regazzoni, ex Chief Manufacturing Officer di Ferrari, e Francesco Beraldi, Presidente di Talent Garden Med, tra i più affermati imprenditori IT in Italia. Nel capitale di Matix hanno investito, infine, anche alcuni dipendenti di AzzurroDigitale, in una pratica di coinvolgimento diretto dei propri talenti che ha già portato eccellenti risultati per altre soluzioni sviluppate dall’hub innovativo nordestino.

Il finanziamento guidato da auxiell

Per auxiell avere a disposizione strumenti come quelli elaborati da Matix permette un notevole vantaggio da offrire ai propri clienti operanti in settori con un’ampia presenza di stampi. Inoltre, la conoscenza delle aziende e dei loro bisogni permette ad auxiell di mettere a disposizione di Matix un ampio bagaglio informativo che può velocizzare la sua diffusione sul mercato. Anche per questo motivo si è scelto di nominare Riccardo Pavanato, CEO di auxiell, membro del CDA di Matix, col fine di dare un contributo attivo sia riguardo le specifiche del prodotto che la definizione della strategia go to market.

INFOGRAFICA
Come sfruttare al meglio i fondi del PNRR per rinnovare gli impianti idrici
IoT
Manifatturiero/Produzione

 

“Per essere performanti i processi, oltre a essere efficaci ed efficienti, oggi devono anche essere digitali, sostenibili, profittevoli e attenti alle persone – commenta Riccardo Pavanato, CEO di auxiell – Questa operazione ci permette di avere a disposizione un potente strumento che possiamo presentare ai nostri clienti e che, una volta installato sui propri stampi, dà la possibilità di raccogliere un ampio range di informazioni che a loro volta sono fondamentali per prendere le giuste decisioni”.

Matix, che da ottobre 2022 è guidata da Riccardo Pistorello, 29 anni, ex Head of Market Strategy di Casavo, nasce in co-sviluppo con Electrolux, azienda leader nella produzione di elettrodomestici, per incrementare la visibilità sui propri processi di stampaggio in-house e lungo la supply chain. La soluzione di AzzurroDigitale permette una rilevazione precisa e una visualizzazione dinamica dei dati di produzione, in tempo reale e ovunque nel mondo.

 

“Siamo orgogliosi della fiducia che gli investitori hanno riposto in Matix e in questa nuova soluzione sviluppata all’interno dell’ecosistema AzzurroDigitale, uno strumento che riempie una importante lacuna di mercato, e che fin dalle prime presentazioni ha raccolto riscontri positivi – commenta Riccardo Pistorello, CEO di Matix da ottobre 2022 – Il nostro obiettivo è duplice: da un lato costruire una piattaforma per il digital procurement che, abilitata dai dati raccolti dal device IoT, consenta ai produttori dei beni finali di integrare e digitalizzare le rispettive supply chain, in un’ottica di maggiore collaborazione. Dall’altro, vogliamo che la nostra piattaforma abiliti nuove opportunità di business per terzisti e produttori di stampi, come un vero e proprio marketplace. Infatti, la certificazione delle performance fatta da Matix può diventare una vetrina verso i produttori di beni finali, interessati a ricercare i migliori fornitori a cui affidare le proprie commesse”.

Valuta questo articolo

La tua opinione è importante per noi!