Elettronica

Samsung prepara il campo all’addio a Qualcomm



La casa sudcoreana sarebbe pronta a implementare i propri processori proprietari già nel prossimo Galaxy S6

Gianluigi Torchiani

Pubblicato il 16 Feb 2015


Un divorzio eccellente è in vista nel mondo della tecnologia. Stiamo parlando del consolidato matrimonio (d’interesse) tra la casa sudcoreana Samsung e il produttore di chip Qualcomm. Un’intesa che ha visto per anni i chip Qualcomm preimpiantati sui principali device Samsung, come ad esempio la serie Galaxy S, un po’ per le caratteristiche un po’ anche per la mancanza di alternative in casa proprie. Alternative che, invece, ora sembrano esserci, tanto che già il prossimo Galaxy S6 sarà equipaggiato con Exynos 7420, un chip interamente sviluppato e progettato in casa, con modem integrato.

Decisione che, secondo molti, dovrebbe estendersi a molti altri device della casa sudcoreana, che si sarebbe posta l’obiettivo di una completa autonomia da Qualcomm. Infatti la casa sudcoreano starebbe già lavorando a nuove serie di processori, ancora più performanti. L’esempio è, naturalmente quello di Apple, che da sempre utilizza soltanto chipset proprietari per i suoi apparecchi. Samsung, una volta superati i primi test di mercato, potrebbe addirittura essere tentata di fornire i suoi processori ad altri produttori, cosa che ovviamente creerebbe più di un problema a Qualcomm.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link

Samsung prepara il campo all’addio a Qualcomm

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.