Progetti

Il system integrator Horsa tra i protagonisti del progetto europeo Hi Connects

Il system integrator emiliano nel consorzio che ha l’obiettivo di realizzare servizi di cloud ed edge computing per lo sviluppo di una guida altamente automatizzata

Pubblicato il 19 Ott 2023

Cesare Tarricone, Responsabile divisione Digital Manufacturing di Horsa

È stato consegnato nel mese di settembre il primo progress report di Horsa nell’ambito del progetto europeo Hi Connects (Heterogeneous Integration for Connectivity and Sustainability), che si pone l’obiettivo di sviluppare soluzioni tecnologiche di base di integrazione eterogenea (HI) per il cloud computing e l’edge computing wireless/cablato ad alte prestazioni ed efficienza energetica, nonché radar automobilistici per risolvere due dei principali problemi dello stato dell’arte sui blocchi stradali all’avanguardia: la trasmissione di dati Internet of Things (IoT) sulla rete IT e il rilevamento di oggetti per consentire la guida altamente automatizzata (HAD).

Sono 64 le società provenienti da 15 Paesi diversi che hanno aderito ai lavori del consorzio che iniziati il 1 gennaio 2023 si estenderanno su un arco di 36 mesi. In questo lasso di tempo, i partner coinvolti sono chiamati a sviluppare il task assegnato lavorando all’interno di team eterogenei e sovranazionali.

Il ruolo di Horsa in Hi Connects

Il gruppo di lavoro di cui fa parte Horsa, unico system integrator italiano coinvolto, comprende partner quali ST Microelectronics (capogruppo), Active Technologies, POLIMI (Politecnico di Milano), UNICT (Università degli Studi di Catania) e POLITO (Politecnico di Torino) ed è focalizzato sull’ottimizzazione delle prestazioni dei processi e delle apparecchiature e sulla dimostrazione di come i prossimi progressi tecnologici miglioreranno l’efficienza dell’industria dei semiconduttori con l’implementazione di una nuova fase dell’Industria 4.0. 

Più in particolare, a Horsa è stato chiesto di rendere efficiente l’usabilità dei dati raccolti e fornire un uso simultaneo dei dati di processo attraverso l’implicazione di diversi flussi di dati, formati e tipologie di fonti dati; nello specifico, il lavoro di Horsa si è concentrato sulla pulizia, mappatura e trasformazione dei dati.

La business unit dedicata al Digital Manufacturing

Cesare Tarricone, Division Manager di Horsa, è orgoglioso di avere la possibilità di contribuire in questo progetto di portata europea, che offre all’azienda l’opportunità di affrontare una sfida significativa dal punto di vista sociale e industriale, ovvero potenziare il rilevamento di oggetti, attraverso la tecnologia e lo sviluppo di nuovi componenti e sistemi elettronici, per abilitare una guida altamente automatizzata.

Horsa è determinata ad andare oltre e ha creato una divisione interna dedicata al Digital Manufacturing per sostenere il processo di trasformazione digitale delle aziende manifatturiere. Il futuro dell’industria automobilistica non conosce limiti, e Horsa è in prima linea per renderlo più sicuro, efficiente ed ecologicamente sostenibile.

Per Horsa, la prossima fase del progetto prevede l’integrazione della piattaforma proprietaria MOVE, utilizzata con successo da oltre dieci anni in progetti di fabbrica nella raccolta dei dati in arrivo dai processi produttivi con l’obiettivo di migliorare e diminuire i tempi di risposta in caso di allarmi/shock rilevati REAL TIME. 

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 3