Commvault mette in sicurezza i dati degli utenti - TechCompany360

Soluzioni

Commvault mette in sicurezza i dati degli utenti



L’azienda ha annunciato di aver ampliato le funzionalità integrate nell’Endpoint Data Protection Solution Set

Gianluigi Torchiani

29 Mag 2015


Per affrontare in maniera adeguata il problema sempre crescente della sicurezza dei documenti, Commvault ha annunciato nuove funzionalità allo scopo di permettere agli utenti di archiviare, accedere e condividere i file in maniera più sicura. Grazie all’ampliamento delle funzionalità integrate nell’Endpoint Data Protection Solution Set, è possibile avere a disposizione una soluzione enterprise file sync and share che può essere un’alternativa a quelle esistenti, così che i dati sensibili rimangano al sicuro in conformità con i requisiti di business. Ma non solo; per rispondere al bisogno di CIO, compliance e risk officer a proposito del rispetto dei requisiti legali e di conformità, Commvault ha lanciato Commvault File Sharing, una soluzione che porta i dati sotto il totale controllo dell’IT senza compromettere l’usabilità. Archiviando i dati dell’utente in un repository sicuro accessibile attraverso qualsiasi Web browser o dispositivo mobile, le aziende che usano Commvault File Sharing possono rispettare i requisiti di conformità e data governance. All’interno di Commvault File Sharing, poi, è stata annunciata una nuova funzionalità Edge Drive che offre una cartella virtuale che opera da personal cloud per la condivisione in tempo reale tra dispositivi mobili e tramite una Web console, garantendo un accesso universale per la condivisione di file e la collaborazione.

«Non è un segreto che l’IT sta perdendo il controllo sui dati aziendali a causa di scarsa data governance e a un crescente affidamento a soluzioni di file sharing poco sicure – ha affermato Rama Kolappan, senior director and head of Commvault Information and Mobility Management business unit -. Grazie a Commvault File Sharing e a Edge Drive gli utenti hanno la possibilità di condividere, collaborare ed essere produttivi ovunque nel mondo, senza compromessi in termini di sicurezza e conformità».

Commvault Endpoint Data Protection Solution Set si può utilizzare come complemento o anche per ridurre i rischi di servizi cloud esistenti garantendo che i dati condivisi tramite OneDrive, Drobox o altri siano visibili all’IT e adatti per attività di ricerca ed eDiscovery. «Commvault File Sharing e la sua funzionalità Edge Drive rispecchiano la domanda del mercato di disporre di piattaforme di collaborazione sicure e scalabili che abilitano gli utenti a condividere facilmente i contenuti tra dipendenti e non, soddisfando i requisiti di protezione, ripristino e compliance imposti dall’IT – ha detto Liz Conner, research manager IDC -. Commvault consente quindi di riportare il controllo in azienda con funzionalità di condivisione e collaborazione sicure che aggiungono valore strategico alla soluzione di data protection».

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link

Commvault mette in sicurezza i dati degli utenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *