M&A

HPE rafforza il suo segmento di rete attraverso l’acquisizione di Juniper

Entro la fine del 2024 l’edge-to-cloud company completerà la fusione con la società specializzata in network basati su AI e cloud ibrido. Dalla combinazione delle due organizzazioni nascerà un nuovo player che si rivolge a un settore in costante crescita

Aggiornato il 18 Gen 2024

HPE Juniper

È di inizio gennaio 2024 l’annuncio dell’accordo vincolante stipulato da Hewlett Packard Enterprise (HPE) per l’acquisizione di Juniper Networks. La nota “edge-to-cloud company” globale si è impegnata a comprare al prezzo di 40 dollari per azione, per un valore complessivo di circa 14 miliardi di dollari, la società specializzata in tecnologie di rete. In questo modo potenzierà il suo portafoglio con soluzioni a crescita più elevata.

Un nuovo player nel mondo delle reti basate su AI e cloud ibrido

L’acquisizione punta a raddoppiare il business di HPE nel mondo delle reti, creando un nuovo player con un’offerta competitiva rivolta a clienti e partner. L’operazione risponde alla domanda in crescita di soluzioni tecnologiche basate sull’Intelligenza Artificiale (AI) e sul cloud ibrido. In entrambi i casi, il focus riguarda la loro capacità di collegare, proteggere e analizzare i dati delle organizzazioni. Un trend nel quale la rete rappresenta un componente di connessione critica. In sostanza, la combinazione dei portafogli complementari di HPE e Juniper fornirà ai clienti di tutte le dimensioni un insieme di servizi a valore aggiunto. All’interno di questi ci sarà ovviamente un’architettura di rete necessaria a gestire e semplificare le loro esigenze di connettività in continua espansione.

Attualmente, l’architettura cloud a microservizi Juniper Mist Cloud permette alle aziende di accedere in modo sicuro ed efficiente all’infrastruttura cloud critica che costituisce la base delle strategie digitali e dell’AI. L’unione con HPE Aruba Networking e l’interconnessione con HPE AI consentirà la gestione e il controllo nativi del cloud e dell’AI in virtù di un attore di punta del settore che accelera l’innovazione per le reti moderne ottimizzate per il cloud ibrido e l’Intelligenza Artificiale.

HPE e Juniper insieme, le dichiarazioni dei protagonisti dell’accordo

“L’acquisizione di Juniper da parte di HPE – ha dichiarato Antonio Neri, Presidente e CEO di HPE – rappresenta un importante punto di svolta nel settore e cambierà la dinamica nel mercato delle reti, con l’offerta a clienti e partner di una nuova alternativa che soddisfi le loro esigenze più difficili. La transazione rafforzerà la posizione di HPE al centro delle tendenze macro-AI in rapida accelerazione, espanderà il nostro mercato potenziale e stimolerà ulteriori innovazioni per i clienti, aiutandoci a colmare il divario tra il mondo nativo dell’AI e il mondo nativo del cloud, e generando nel contempo un valore significativo per gli azionisti. Sono entusiasta di dare il benvenuto ai talentuosi dipendenti di Juniper nel nostro team mentre uniamo due aziende con portafogli complementari e comprovate esperienze nel guidare l’innovazione nel settore”.

“Il nostro focus pluriennale su soluzioni innovative, sicure e native dell’IA – ha detto per parte sua Rami Rahim, CEO di Juniper Networks – ha portato a un’eccezionale performance di Juniper Networks. Abbiamo fornito con successo esperienze utente eccezionali e semplificato le operazioni. Unendoci a HPE, credo che possiamo accelerare la prossima fase del nostro percorso. Inoltre, questa combinazione massimizza il valore per i nostri azionisti attraverso un significativo premio in contanti. Non vediamo l’ora di lavorare con il talentuoso team di HPE per guidare l’innovazione per le aziende, i fornitori di servizi e i clienti cloud in tutti i settori, compresi campus, filiali, data center e reti wide area”.

La rete diventa il nuovo core business di Hewlett Packard Enterprise

Il nuovo segmento di rete passerà da circa il 18% del totale dei ricavi di HPE nell’esercizio 2023 a circa il 31%1. Il che contribuirà a determinare oltre il 56%1,2 del reddito operativo totale di HPE. La rete diventerà perciò vero e proprio core business, nonché la base architetturale per le soluzioni di cloud ibrido e AI di HPE. Attualmente, si tratta delle soluzioni proposte tramite la piattaforma HPE GreenLake cloud ibrido. L’operazione dovrebbe essere portata a termine alla fine del 2024 o all’inizio del 2025, previa ricezione delle approvazioni regolamentari, approvazione da parte degli azionisti di Juniper e soddisfazione di alcune condizioni. Al completamento dell’operazione, il CEO di Juniper guiderà il business di rete combinato di HPE, riportando al Presidente e CEO di HPE.

Nelle intenzioni del colosso texano, Juniper dovrebbe scalare fin dal primo giorno per offrire servizi a livello internazionale attraverso il canale HPE. Inoltre, dovrebbe essere in grado di sfruttare GreenLake as a service e la sua forte presenza sul mercato. Sulla carta, ci sono molte sinergie potenziali, ma non manca il rischio di sovrapposizioni tra le due aziende. I mesi necessari a chiudere l’accordo serviranno proprio a razionalizzare le linee di prodotto e a pianificare strategie di canale idonee a valorizzare le rispettive identità dei due attori.

Articolo originariamente pubblicato il 18 Gen 2024

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 4