Intred: il fatturato 2021 cresce del +11% trainato dalle connessioni in Banda Ultralarga - TechCompany360

Bilanci

Intred: il fatturato 2021 cresce del +11% trainato dalle connessioni in Banda Ultralarga



Soddisfatto della continua crescita di Intred, a conferma della capacità di saper innovare e guardare in prospettiva, Daniele Peli, Co-Founder e AD, aggiunge ” Ora i nostri obbiettivi primari rimangono quelli di aumentare la capillarità della nostra infrastruttura che ci consente di aumentare il numero di clienti”

di Redazione

09 Nov 2021


Daniele Peli, Co-Founder e Amministratore Delegato di Intred S.p.A.

Approvato dal Consiglio di Amministrazione di Intred S.p.A. operatore di telecomunicazioni quotato da luglio 2018 sul mercato AIM di Borsa Italiana, il fatturato al 30 settembre 2021, che si attesta a 28,9 milioni di euro, in crescita dell’11% rispetto allo stesso periodo del 2021. A sostenere l’incremento, principalmente le vendite di connessioni in banda ultralarga, pari a 14,1 milioni di euro, aumentate del 22% rispetto al medesimo periodo dello scorso anno. Si registra, inoltre, una crescita significativa nei servizi voce & dati (+14% pari a 5,7 milioni). In calo, invece, le connessioni in Banda Larga (-17%, in linea con gli scorsi anni), ma in linea con la scelta strategica di incentivare la clientela al passaggio a connessioni in fibra ottica, la miglior tecnologia oggi disponile. Sensibile è la riduzione dei servizi accessori a- 12%, non più strategici per INTRED.

La crescita più consistente si è registrata sui servizi con canoni ricorrenti, il core business dell’azienda, che rappresentano circa il 91,6% del fatturato, pari a 26,5 milioni di euro, con un aumento del 12,6%. I ricavi da prodotti/servizi diminuiscono del 4,4% a 1,9 milioni di euro a causa della dismissione di attività ex QCOM non strategiche a basso reddito (siti web, web marketing, vendita hardware, ecc.). Anche le vendite di traffico telefonico subiscono una riduzione del 15,3% a 0,5 milioni, dovuta principalmente alla migrazione degli utenti verso soluzioni di tipo flat e/o voce & dati.

“Siamo molto soddisfatti della continua crescita di Intred, trimestre dopo trimestre a conferma della bontà del nostro business e della capacità di saper innovare e guardare in prospettiva – commenta Daniele Peli, Co-Founder e Amministratore Delegato di Intred S.p.A. – Questo trimestre, in particolare, è stato caratterizzato dalla gestione del bando scuole e visti i numeri ottenuti sull’attivazione delle linee per le scuole Lombarde, –  al 31 ottobre 2021 risultavano connessi 442 istituti scolastici – non possiamo che ritenerci soddisfatti e in linea con il programma. Per i prossimi mesi, i nostri obbiettivi primari rimangono ancora quelli di aumentare la capillarità della nostra infrastruttura che ci consente di aumentare il numero di clienti”.

Geografia e clientela: i risultati raggiunti

Da un punto di vista geografico, la crescita maggiore, in termini di volumi, si è registrata nella provincia di Brescia, dove l’azienda registra la parte più importante del fatturato, con un incremento dell’11% rispetto al 2021. In termini percentuali, l’aumento maggiore è stato registrato nella provincia di Lecco con oltre il 50%, mentre è più contenuta la crescita della provincia di Bergamo, penalizzata dalle dismissioni di servizi non strategici. A livello di infrastruttura, nei primi nove mesi del 2021, la rete in fibra ottica di proprietà è passata dai 3.570 Km al 30 settembre 2020, agli oltre 4.800 Km del 30 settembre 2021, con una crescita del 36%.

WEBINAR
14 Dicembre 2021 - 11:00
Telco per l'Italia: come accelerare la trasformazione. Le opportunità di PNRR e Cloud
Digital Transformation
Open Innovation

In merito alla tipologia di clientela, la crescita maggiore deriva dalle vendite nella PA, con una crescita del 62%, grazie agli effetti del cosiddetto bando scuole, la cui aggiudicazione risale al 1° marzo 2021 e che prevede la fornitura di connettività Internet
a banda ultralarga per le sedi scolastiche del territorio lombardo. Positivi anche i risultati delle vendite nel settore residenziale che segna una crescita del 17,3% e del Wholesale con una crescita dell’11%. La categoria professionale ha registrato la minore crescita percentuale, + 5,4%, a causa delle limitazioni imposte dal COVID che ha rallentato l’azione commerciale di contatto fisico con i clienti e l’ottenimento dei permessi e la relativa attivazione delle connessioni FTTH PTP, ma anche per la dismissione di servizi precedentemente offerti dalla società acquisita QCOM, oggi non più strategici per INTRED.