Partnership

TD Synnex guida i partner europei verso la sostenibilità ambientale con Cisco

In tutti i paesi europei in cui opera, il distributore può supportare i partner nel conseguimento dell’accreditamento Cisco per la sostenibilità ambientale, al fine di accedere a programmi e sconti esclusivi per il riciclaggio e il rinnovo dell’hardware

Pubblicato il 05 Set 2023

Vincenzo Bocchi, Director Advanced Solutions in TD SYNNEX Italy

TD Synnex è ora in grado di offrire supporto localizzato ai partner, in tutti i mercati europei in cui opera, per aiutarli a ottenere la specializzazione Cisco in sostenibilità ambientale che permette di accelerare le pratiche di IT circolare dando accesso, per esempio, all’incentivo Cisco Takeback, che consente di restituire gratuitamente l’hardware usato per rigenerarlo, riciclarlo o smaltirlo in modo sicuro, al programma Refresh per comprare apparecchiature Cisco rigenerate completamente certificate, e Green Pay, una soluzione di pagamento IT circolare per usufruire della tecnologia sostenibile di Cisco. Oltre che nel loro percorso verso lo status di Cisco Select Partner.

Sam Paris, Vice President, Security & Networking and Cisco lead for Europe in TD Synnex, ha dichiarato: “È un’ottima notizia per i partner di tutto il mondo che vogliono accelerare le loro pratiche IT sostenibili e fornisce un quadro trasparente, pronto per l’uso ed estremamente credibile per il riciclaggio della tecnologia e le iniziative di economia circolare. Che TD Synnex intende incorporare nella strategia di gestione del ciclo di vita dei prodotti e di collaborare con le parti interessate per ridurre al minimo i rifiuti attraverso riparazioni, ricondizionamento e riciclaggio”.

Con Cisco a vantaggio dei partner in Europa

Per ottenere la specializzazione in sostenibilità ambientale Cisco, tutte le sedi nazionali di TD Synnex in Europa hanno superato due esami Cisco: il 700-240 (Sustainability Overview) + il 700-245 (Sustainability Practice Building). Le sedi nazionali dell’azienda hanno inoltre sottoscritto l’appello Cisco che le vincola a rispettare i propri impegni in materia di IT sostenibile e hanno nominato ambasciatori della sostenibilità Cisco per supportare l’esecuzione a livello locale.

Inoltre, TD Synnex ha investito in un responsabile regionale a cui ha affidato il compito di guidare la strategia di sostenibilità per il ramo di attività Cisco. Attualmente sta lanciando un bootcamp di sostenibilità rapido per i partner, per accelerare il completamento degli elementi formativi della specializzazione in sostenibilità ambientale.

Vincenzo Bocchi, Director Advanced Solutions in TD Synnex  Italy ha affermato che “La specializzazione ottenuta con Cisco è un altro elemento concreto del nostro impegno per l’ambiente che mira a raggiungere l’azzeramento delle emissioni nette di gas a effetto serra entro il 2045, in linea con il nostro impegno per la Science Based Target Initiative (SBTI). Sono quei principi di economia circolare che è fondamentale implementare quanto prima nella gestione del ciclo di vita dei prodotti, e che sempre di più cerchiamo di rendere fruibili al nostro ecosistema di Partner e Rivenditori”.

L’impegno di TD Synnex per la sostenibilità

All’inizio di quest’anno, TD Synnex ha presentato il Rapporto sulla cittadinanza d’impresa, che illustra i progressi compiuti dall’azienda nelle sue iniziative strategiche in campo ESG (Environmental, Social, Governance). E ora si impegna ad affiancare i partner con certificazioni di formazione online sui principi della sostenibilità e dell’economia circolare tanto quanto con servizi di aggiornamento tecnologico e del ciclo di vita dei dispositivi sostenibili per i partner in Europa.

“Fare Information Technology – chiosa Bocchi – non può più essere solo spedire ed installare dei prodotti, tutta la catena del valore deve investire risorse e competenze per un modello di produzione e consumo che implica condivisione, prestito, riutilizzo, riparazione, ricondizionamento e riciclo dei materiali e prodotti esistenti il più a lungo possibile. E TD Synnex e Cisco insieme possono aiutare le aziende italiane a trasformarsi in questa direzione”.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 5