KT&Partners: il consulente finanziario per le Tech Company
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Tech Companies Lab 2019

KT&Partners: il consulente finanziario per le Tech Company



Con il Piano Turbo, KT&Partners chiede alle Tech Company il piano di sviluppo e sulla base di questo capisce come finanziarle. La videointervista al TechCompaniesLab 2029

di Redazione

10 Dic 2019


Le maggiori difficoltà che le Tech Company incontrano oggi in Italia sono legate alla comprensione del modello di creazione del valore e alla corretta valutazione del progetto dell’azienda, da cui discendono strumenti che possono essere selezionati per finanziare i progetti di sviluppo. Nei mercati esteri dove esiste l’abitudine a valutare società di questo tipo, questi percorsi sono più rapidi e portano a valutazioni iniziali superiori. 

Quello di cui si occupa KT&Partners è un’analisi esaustiva della Tech Company soprattutto focalizzata sul percorso di sviluppo che intendono affrontare. Con il Piano Turbo “chiediamo alle Tech Company cosa farebbero se avessero a disposizione risorse finanziarie maggiori e sulla base di questo piano capiamo come finanziarle” afferma Kevin Tempestini, CEO di KT&Partners che poi specifica tre di questi strumenti: club deal o network di investitori a elevato patrimonio che partecipano alla prima fase dello sviluppo, spesso portando contributi importanti; quotazione, la cui soglia si sta abbassando sempre di più e private equity, una forma di investimento di medio-lungo termine in imprese non quotate ad alto potenziale di sviluppo e crescita (high grow companies) effettuata da investitori istituzionali per ottenere un guadagno in conto capitale dalla vendita della partecipazione acquisita o dalla quotazione in borsa.