Ubiquicom e Karrell: grazie al cloud nuove prospettive per Real Time Locating Systems e telematica industriale - TechCompany360

Cloud e partnership

Ubiquicom e Karrell: grazie al cloud nuove prospettive per Real Time Locating Systems e telematica industriale



Il ruolo del Cloud nell’innovazione del manifatturiero nel segno di efficienza, sicurezza, competitività e apertura verso nuovi modelli di business

di Redazione

30 Dic 2020


Stefano Sarasso, Ceo di Ubiquicom

Tra le sfide di un manifatturiero che si muove sempre più rapidamente verso il digitale i temi della localizzazione, ovvero del Real Time Locating Systems, sempre più preciso ed efficace e della telematica destinata all’ottimizzazione dei processi industriali sono sempre più centrali e fondamentali. Fare innovazione su questi temi significa portare nuove forme di efficienza, di sicurezza, di creatività nelle imprese, per fornire nuove forme di competitività. E su questi asset di innovazione si innestano le straordinarie opportunità del Cloud che rendono queste prospettive nello stesso tempo più accessibili e più aperte allo sviluppo di soluzioni capaci di rispondere con maggior precisione alle esigenze delle imprese.

Ma per raggiungere questi risultati occorre saper lavorare con un grande gioco di squadra che nel digitale si chiama ecosistema collaborativo e un bell’esempio in questo ci arriva da due imprese come Ubiquicom e Karrell che hanno portato in questo scenario una soluzione – per l’appunto basata sul Cloud di Azure – per il monitoraggio e per la gestione dei macchinari.

Come spiega il servizio originale di SergenteLorusso.it per le imprese manifatturiere la ricerca di vantaggi competitivi passa sempre più frequentemente dalla capacità di mettere a valore il grande patrimonio che arriva dai dati prodotti, grazie ai macchinari connessi, dati che permettono di ripensare i processi di produzione, di rendere più efficienti e sicure le operations della logistica e, con un’orizzonte più ampio, permettono di ridisegnare e ripensare le Supply Chain.

Ubiquicom: focus su localizzazione in realtime e telematica industriale

E in questo percorso di innovazione Ubiquicom porta le proprie competenze nella progettazione e nello sviluppo di prodotti e soluzioni per la localizzazione e per il tracciamento di asset in qualsiasi tipo di scenari. Con questa realtà si entra nel campo della localizzazione e del tracking in realtime di persone, prodotti, sistemi di produzione, apparati con scelte tecnologiche basate su Real Time Locating Systems (RTLS) e Internet of Things (IoT) nelle verrei declinazioni della sensoristica.

Guarda il video di SergenteLorusso.it

SergenteLorusso.it porta la testimonianza di Stefano Sarasso, Ceo di Ubiquicom, “Siamo focalizzati sostanzialmente su due grandi obiettivi: la localizzazione in tempo reale di asset e la telematica industriale, con progetti che prevedono il tracciamento di asset all’interno di magazzini e di comparti manifatturieri, ai fini di ottimizzare i processi e di localizzazione, tracciamento e telecontrollo di macchinari industriali».

Sei uno sviluppatore di software? Scopri come sfruttare le opportunità del Cloud per lo sviluppo del tuo business

contatta direttamente un esperto Microsoft qui

Da queste attività arriva il patrimonio di dati che permette alle imprese di creare nuovo valore che si affianca agli obiettivi di efficienza e di sicurezza. E la testimonianza parla di attività come la telediagnostica, la manutenzione predittiva, la prevenzione e la gestione di possibili fattori di rischio come il monitoraggio di usi impropri o come la rilevazione di possibili incidenti (urti) durante l’utilizzo dei macchinari, che possono essere intercettati e mitigati aumentando efficienza e sicurezza.

Karrell: verso una gestione innovativa dei prodotti grazie ai dati

In questo scenario si colloca poi la collaborazione con Karrell proprio nel segno di una gestione innovativa dei prodotti grazie ai dati prodotti e a una piattaforma che consente di aumentare sia il valore per i clienti sia il valore per l’azienda. L’azienda di Bolzano specializzata nel noleggio, nella vendita e nell’assistenza di carrelli elevatori e dell’intralogistica ha avviato l’utilizzo, sotto il brand TellBox, della piattaforma di telematica TrackVision di Ubiquicom. Grazie a questa scelta la società ha raggiunto risultati sia in termini di riduzione dei costi operativi, sia del dealer (cioè Karrell) che del cliente finale.  Ma è anche e appunto sul valore dei dati che questo progetto permette di creare nuovo valore e grazie alla possibilità di monitorare i trend di utilizzo dei macchinari è infatti possibile aprire la strada a nuovi modelli di business anche nel segno delle logiche del pay per use.

Il ruolo del Cloud Microsoft Azure

Se i dati sono un asset, la possibilità di valorizzarli non può prescindere dalla capacità di disporre di una infrastruttura in grado di gestire e “lavorare” questo patrimonio. É il ruolo del Cloud e una piattaforma come TrackVision, che come ricorda il servizio di SergenteLorusso.it dispone di oltre 10.000 box di campo installate da Ubiquicom la cui attività di snoda su un orizzonte di totale continuità operativa: 24×7 su 365 giorni all’anno. Nello stesso tempo le imprese devono poter disporre di questi dati, di analisi aggregate in modo accessibile e sicuro. E qui si colloca la scelta strategica di Ubiquicom verso Microsoft Azure come piattaforma Cloud di riferimento per le proprie soluzioni.

Leggi il servizio completo di SergenteLorusso.it QUI