Bilancio positivo per SINORA che ora focalizza gli investimenti e la presenza sul territorio - TechCompany360

Strategia

Bilancio positivo per SINORA che ora focalizza gli investimenti e la presenza sul territorio



Il system integrator di radiocomunicazioni professionali e videosorveglianza taglia due anni dall’operazione di merger tra Eurocom Telecomunicazioni Srl e Saitel Telecomunicazioni Srl con un bilancio più che positivo. Ora intende investire con estrema cognizione incalzando i trend del settore anche rispetto al PNRR

di Redazione

10 Set 2021


Fatturato, risorse umane e presenza sul territorio: tutto è in crescita per SINORA, al giro di boa dei due anni di attività dopo il merger nel 2019 tra le due storiche società attive nel mercato delle telecomunicazioni in Italia, Eurocom Telecomunicazioni Srl e Saitel Telecomunicazioni Srl. L’azienda di system integration specializzata in comunicazioni mission-critical con sistemi integrati di radiocomunicazioni professionali e videosorveglianza, registra un bilancio positivo: risultati in crescita sia a livello finanziario che di organico, con l’inserimento di 8 nuove risorse (+15%), quasi tutti ingegneri, che in termini di presenza territoriale, con la prossima apertura di un nuovo punto operativo sul territorio.

Risultati che arrivano in un periodo storico sicuramente non favorevole e che confermano la chiara vision dell’azienda e la capacità di operare nel settore dell’emergenza con competenza ed esperienza sul campo, ma ora, si apre una nuova fase nel percorso di crescita della società. “Il progetto SINORA sta andando al di là delle nostre aspettative iniziali” afferma Sabrina Vescovi, Direttore Generale di SINORA “Nemmeno la pandemia ci ha fermati. Abbiamo lavorato in smart working e la nostra priorità è stata tutelare i posti di lavoro. La nostra è un’azienda che ha grande fiducia nelle istituzioni, crede nella crescita e ripresa del Paese, e vuole guardare avanti. Per questo, stiamo analizzando le evoluzioni che avrà il nostro settore per andare a posizionarci anche in mercati dove ora non siamo presenti.”

Indirizzare gli investimenti, investire sulle risorse umane e  potenziare la prossimità col cliente

“Il management di SINORA vuole stare con la testa non nell’oggi, ma con una vision a 3-5 anni” spiega Sabrina “Nel processo di trasformazione digitale a cui il Paese va incontro ci sono verticali molto significativi come smart building, smart agriculture, smart cities: vogliamo investire in termini di proposition tecnologica e di risorse nella giusta direzione. Guardiamo anche con interesse al 5G che trainerà molti investimenti: il nostro compito sarà quello di aiutare i clienti a comprendere quali vantaggi possono apportare le nuove tecnologie e a tradurle in nuove opportunità”.

WEBINAR
21 Ottobre 2021 - 12:00
3D Experience nel Manufacturing: come si evolve la progettazione e produzione?
Automotive
IoT

Per individuare le aree che avranno maggiore sviluppo nei prossimi anni, anche alla luce del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), nei mesi scorsi SINORA ha avviato una collaborazione con una società di analisi di mercato, al fine di indirizzare i prossimi investimenti e strutturare l’azienda, sia a livello di organico che di offerta tecnologica.

Inoltre, “In mesi di incertezza, tornare a investire sulle risorse umane non è scontato, perché rappresenta uno sforzo economico, organizzativo, ma anche culturale. Il progetto SINORA è diventato attrattivo, riceviamo molte candidature di rilievo: significa che la nostra azienda viene percepita come una realtà che continua a investire e ha fiducia nel futuro. Continuiamo a investire anche nella formazione interna e nell’aggiornamento professionale, perché il nostro settore è in continua evoluzione e la nostra forza sta nelle competenze delle nostre risorse.”

“Ci stiamo attrezzando per offrire maggiore vicinanza ai clienti e potenziare i servizi post vendita” continua Vescovi che annuncia l’apertura di un altro punto operativo sul territorio. Infine, “lavorando in un mercato, come quello delle radiocomunicazioni, con un’età anagrafica alta delle società specializzate, per ogni azienda che chiude c’è un pezzo di competenza che si disperde. Per evitare che in alcuni territori i clienti rimangano scoperti e abbandonino l’uso della radiocomunicazione a favore di altre tecnologie, stiamo rafforzando le partnership con Motorola Solutions e Avigilon per dare più supporto sul territorio.”