Con IBM Cloud, Quid offre una gestione più veloce e sicura del credito al consumo - TechCompany360

Partnership

Con IBM Cloud, Quid offre una gestione più veloce e sicura del credito al consumo



Quid si aggiunge all’ecosistema di partner che si avvalgono di IBM Cloud for Financial Services per supportare l’operatività delle istituzioni finanziarie in assoluta sicurezza, incentivandone al contempo la digitalizzazione

di Redazione

05 Ott 2021


Anche QUID, riferimento in Italia nel settore del credito al consumo, si aggiunge all’ecosistema di partner IBM che si avvalgono di IBM Cloud for Financial Services per supportare l’operatività delle istituzioni finanziarie in assoluta sicurezza. Grazie al supporto integrato per la conformità e la tecnologia di crittografia di livello enterprise, la nuova collaborazione consentirà a QUID di scalare rapidamente e fornire una piattaforma di credito al consumo altamente sicura e conforme al cloud, permettendo ai clienti di aderire ai rigorosi requisiti normativi di sicurezza e privacy dei dati.  

Qinetic, la piattaforma full digital di gestione del credito al consumo sviluppata da QUID nel 2016, sarà offerta in IBM Cloud e resa flessibile e adattabile alle esigenze dei clienti, siano essi grandi istituti bancari o piccoli specialisti finanziari, che potranno far evolvere rapidamente le offerte di credito al consumo e soddisfare le richieste dei consumatori. La piattaforma è progettata per il credito al consumo as a service e, grazie a IBM Cloud for Financial Services, offre by design i livelli di disponibilità, sicurezza e conformità richiesti da questo mercato. In particolare, QUID ha scelto una soluzione di prossimità ai clienti bancari italiani in alta affidabilità sul datacenter IBM Cloud di Milano, con servizio di Disaster/Recovery sul datacenter IBM Cloud di Francoforte.

Stefano Bertoli, CEO di QUID

“Qinetic è concepita per garantire ai clienti finali un facile accesso al credito, offrendo la possibilità a banche e finanziarie partner di evolvere nell’offerta con rapidità per rispondere alle esigenze del mercato consumer finance – afferma Stefano Bertoli, CEO di QUID – Una piattaforma cloud native all’avanguardia nel mercato italiano, disponibile su IBM Cloud for Financial Service, consente di indirizzare i bisogni di sicurezza, conformità e affidabilità delle istituzioni finanziarie e dei clienti che trovano in noi un partner di fiducia capace di sostenere ed incentivare relazioni di lungo periodo”.

 

IBM Cloud for Financial Services: conformità continua e sicurezza zero trust

Il settore dei servizi finanziari rappresenta una porzione crescente dell’opportunità di business – pari a 1.000 miliardi di dollari – generata dal cloud ibrido; e si prevede che crescerà di quasi il 20% entro il 2024. In tutti i mercati, le istituzioni finanziarie stanno accelerando l’innovazione per soddisfare le maggiori aspettative dei clienti in un contesto, come quello dalla pandemia, che ha dato un forte impulso alla digitalizzazione e ha richiesto maggiori flessibilità e capacità di navigare in un ambiente normativo sempre più complesso.

IBM Cloud for Financial Services utilizza le capacità di calcolo di quarta generazione di IBM e la crittografiaKeep Your Own Key” tramite IBM Hyper Protect per aiutare i partner e i rispettivi clienti a mantenere il controllo dei dati permettendo transazioni finanziarie sicure. I controlli incorporati, inoltre, aiutano i clienti ad accelerare l’innovazione, sbloccare nuove opportunità di business e diminuire il costo della conformità.

IBM Cloud for Financial Services è costruito su IBM Cloud, che utilizza Red Hat OpenShift come ambiente Kubernetes principale per la gestione di software containerizzati a livello enterprise. Include più di 200 servizi PaaS cloud nativi e disponibili attraverso API per creare nuove app cloud. Gli sviluppatori e i partner dell’ecosistema possono contare su tale ambiente per sviluppare e modernizzare processi in linea con le necessità dei clienti di oggi.

Nico Losito, Vice President IBM Technology per l’Italia

 

“Abbiamo progettato IBM Cloud for Financial Services per aiutare le istituzioni finanziarie ad accelerare l’adozione del cloud ibrido riducendo i costi e i rischi legati alla compliance di settore – dichiara Nico Losito, Vice President IBM Technology per l’Italia – IBM Cloud assicura a clienti e partner dell’ecosistema una conformità continua rispetto a quanto disposto dagli enti regolatori e un approccio alla sicurezza zero trust che punta a proteggere sempre ciascun utente, qualsiasi dispositivo e connessione. Con IBM Cloud per i servizi finanziari, i partner come QUID possono supportare le istituzioni finanziarie nel loro viaggio verso la modernizzazione, accelerando la transizione digitale del Paese”.

 

 

 

 

Immagine fornita da Shutterstock