Esprinet: È l'ora della E-Mobility Value Chain - TechCompany360

Opportunità

Esprinet: È l’ora della E-Mobility Value Chain



L’accordo di distribuzione raggiunto tra Esprinet ed Enel X apre nuovi scenari e nuove opportunità anche per i tradizionali operatori IT. Energy e sostenibilità come fulcro di una nuova catena del valore

Maria Teresa Della Mura

08 Apr 2021


Luca Casini, Country Manager Business di ESPRINET Italia 

La notizia va un po’ oltre il “semplice” accordo di distribuzione.
Perché nella partnership che lega Enel X, la business line globale del Gruppo Enel che offre servizi per accelerare l’innovazione e guidare la transizione energetica, ed Esprinet c’è il riconoscimento di un cambiamento importante ormai in atto nella mobilità urbana.
In base ai termini dell’accordo raggiunto tra le due società, il primo di questo genere per Enel X, V-Valley, la unit a valore aggiunto del Gruppo Esprinet, distribuirà su tutto il territorio nazionale JuiceBox, JuicePole e JuicePump, vale a dire le soluzioni di Enel X per la ricarica dei veicoli elettrici in ambito residenziale, commerciale e pubblico.

Per Enel X si tratta di una collaborazione valutata con l’obiettivo di sfruttare la presenza capillare sul territorio italiano di Esprinet, per dare un vero e proprio boost alla mobilità elettrica, rendendola accessibile al grande pubblico grazie all’installazione di nuovi punti di ricarica, aggiuntivi rispetto alla rete di 12.000 punti già presenti in tutto il Paese.
Per Esprinet, la partnership con Enel X apre un nuovo capitolo nell’impegno in un settore fortemente strategico qual è quello della sostenibilità ambientale, dell’efficientamento energetico e della mobilità elettrica.

I mercati obiettivo e gli interlocutori di riferimento

Proprio in ragione della peculiarità di questa intesa, che sembra aprire un nuovo scenario strategico per il distributore, abbiamo chiesto a Luca Casini, Country Manager Business di Esprinet Italia, di spiegarci qual è lo scenario di riferimento in cui si colloca la nuova offerta e a chi viene indirizzata.

WHITEPAPER
Omnicanalità e mobile experience non sono la stessa cosa. Scopri le strategie di mobile marketing
Marketing
Mobility

“Ci rivolgiamo a System Integrator, Installatori, Telco, VAR e in generale a partner attivi sul mercato Energy – ha risposto -. Insieme a Enel X abbiamo valutato i mercati obiettivo individuando quelli più strategici per la fase di start-up, ad esempio il mondo Energy, quello dell’Hospitality, l’Automotive, il Retail. Successivamente abbiamo valutato, all’interno di questi comparti, quali fossero gli interlocutori più corretti ai quali rivolgersi, vale a dire Energy Manager, Responsabili dei datacenter, Facility Manager ed altri ruoli più specifici”.

Un’opportunità anche per gli operatori IT

Nella visione di Esprinet si tratta di un mondo nel quale anche gli operatori tradizionali possono giocare le loro carte.
“Se consideriamo il core business degli operatori tradizionali del canale IT, potremmo pensare che il business della mobilità elettrica possa apparentemente essere distante dalla loro attività classica – spiega ancora Luca Casini – . Valutando però in modo più esteso il ruolo di consulente a 360° che il mercato chiede ai nostri partner, possiamo di fatto individuare molti elementi di convergenza tra il tradizionale business IT ed i temi sempre più attuali legati all’energia. Per restare nell’ambito della nostra collaborazione con un player come Enel-X, di fatto si viene a creare una nuova area che possiamo definire E-mobility value chain. In altre parole, una nuova catena del valore costituita da diversi attori strettamente interconnessi”.

Il ruolo del Mobility Service Provider nella E-Mobility Value Chain

Nasce, secondo Luca Casini, una nuova figura, un nuovo concetto di MSP, Mobility Service Provider.
Ecco dunque che nel “mirino” di Esprinet, con questo accordo, entrano tutti quei clienti che “vedono l’area dell’energia come un settore in profonda trasformazione ed in grado di offrire importanti opportunità di sviluppo”.

A questi partner Esprinet mette a disposizione un team specializzato nelle soluzioni di Energy & Efficiency, in grado di offrire competenze specifiche per la costruzione della domanda e nel supporto nella fase di implementazione della soluzione, oltre a un programma di formazione e training dedicato.
Nel quadro dell’accordo, infatti, in capo a V-Valley sono le attività di ricerca, profilazione e formazione di nuovi rivenditori, che si occuperanno della vendita e dell’installazione delle stazioni di ricarica su tutto il territorio nazionale, oltre allo sviluppo di marketplace dedicato ricco di tecnologie complementari.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link

Esprinet: È l’ora della E-Mobility Value Chain

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *