L’alleanza strategica siglata dai due VAD, lo spagnolo Ingecom e l’israeliano MultiPoint Group, risponde alla volontà di cercare delle sinergie che consentano di sostenersi a vicenda, di espandere il mercato in nove paesi (Portogallo, Spagna, Italia, Malta, Cipro, Grecia e Romania, oltre a Israele ed Emirati Arabi Uniti) e di garantire ai propri vendor, integrator e clienti, una maggiore qualità nella copertura commerciale e tecnica globale. Si crea così una leadership nel campo della distribuzione a valore di soluzioni di Cybersecurity nell’area del Mediterraneo, con sinergie molto potenti e aperte alla futura aggiunta di nuovi attori per coprire i Paesi, nei quali questa alleanza non arriva.

Javier Modúbar, CEO di Ingecom

Ingecom è un’azienda spagnola con più di 24 anni di esperienza nel settore IT, che vanta un portfolio di 25 fornitori, ed è costantemente alla ricerca di tecnologie di sicurezza informatica all’avanguardia. Il team è composto da 36 specialisti ed è attualmente presente in Spagna, Italia e Portogallo. Come precisa Javier Modúbar, CEO di Ingecom, l’accordo garantisce una maggiore copertura in un’area di crescita economica e tecnologica, dove le cyber minacce aumentano di giorno in giorno ancor più a causa della pandemia da Covid-19; allo stesso tempo, l’ubicazione della sede centrale del MultiPoint Group consente di essere più vicini a uno dei principali centri tecnologici di cyber sicurezza nel mondo e offre la possibilità di scambiare conoscenze tra i team di entrambe le aziende.

Ricardo Resnik, CEO del MultiPoint Group

Infatti, MultiPoint Group è stata fondata nel 2009 in Israele, è composto da 22 professionisti e dispone di un portafoglio di oltre 20 fornitori. La società ha sede a Malta, Grecia, Cipro, Romania, Israele ed Emirati Arabi Uniti. Ricardo Resnik, CEO del MultiPoint Group, aggiunge: “L’accordo raggiunto con Ingecom pone MultiPoint Group in una posizione di rilievo come VAD presente nei più importanti paesi europei dell’area mediterranea, per la loro domanda e richiesta di soluzioni di sicurezza informatica”.